Altamura

La leonessa delle Puglie è una fiera cittadina a pochissimi km da Matera, porta del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. Comodamente raggiungibile in 10 minuti con la SS 99 oppure con il treno delle FAL.

Sebbene le tracce più antiche siano quelle fisicamente lasciate dai dinosauri, celebre è la scoperta del così detto Uomo di Altamura, uno dei più importanti rinvenimenti paleontologici al mondo. Le mura che ne hanno definito il toponimo furono invece innalzate in un doppio circuito già nell’Età del Ferro.

Altamura è una città perfettamente complementare a Matera, nel panorama dell’area murgiana. Se la città dei Sassi occupa lo strato di morbida calcarenite, sviluppandosi al suo interno, la prima poggia sul duro calcare di Altamura. Il centro storico, racchiuso nel tracciato interno delle mura, è molto esteso (più di quello della stessa Bari). Fatto di vicoletti strettissimi e edifici realizzati su più livelli con soluzioni anche molto creative, si articola nei claustri, il corrispettivo dei vicinati materani.

La storia cittadina è indissolubilmente legata alla figura dello stupor mundi, l’imperatore Federico II di Svevia. A lui deve infatti la sua rifondazione e l’edificazione del suo fiore all’occhiello, la cattedrale di Santa Maria Assunta. La Cattedrale di Altamura rappresenta senza dubbio uno dei gioielli assoluti dell’arte e dell’architettura dell’Italia meridionale. Splendido esempio della commistione tra romanico e gotico, è ora arricchita anche da un interessante Museo diocesano che trova spazio nei suoi matronei.

Come molte città italiane, Altamura offre naturalmente delle eccezionali attrattive nell’ambito dell’enogastronomia. Sebbene sia dura da ammettere per un materano, il pane di Altamura è effettivamente buono quasi quanto quello di Matera. Irrinunciabile un assaggio all’altra specialità locale, le dolci tette delle monache, specie se preparate dalle clarisse del monastero di Santa Chiara, nel cuore della città. Magari da mandare giù con un bicchierino dell’ottimo nocino locale, il padre Peppe.

Durata itinerario standard (solo in città): 2 h.

Difficoltà: facile.

Ingresso di un claustro
L'apparato decorativo del portale della Cattedrale di Altamura.

Volete avere un’idea delle bellezze che visiteremo insieme? Date un’occhiata a questi video!

Ti piace? Condividi! Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePin on Pinterest0