Matera: i Sassi e la Gravina.

Tra i tratti distintivi di questa città unica al mondo vi è senz’altro il legame quasi carnale tra il paesaggio urbano e quello naturale, che si sposano perfettamente nel degradare dei Sassi nella Gravina di Matera. Per apprezzarli al meglio, vanno osservati ribaltando i punti di vista: la città vista dalla Murgia e, viceversa, la Murgia vista dai Sassi, danno il meglio di sé. Questo itinerario consente di vivere questo tipo di esperienza in mezza giornata, combinando una visita guidata dei Sassi con una rapida immersione nell’ambiente naturale della Murgia materana. Dalle pendici della Civita vi accompagneremo, lungo un sentiero facilmente percorribile, sul fondo del canyon della Gravina. Superato il torrente grazie al nuovo ponte sospeso, un sentiero conduce sulla sommità del pianoro di Murgia Timone, dove si possono visitare le chiese rupestri di San Vito alla Murgia, Sant’Agnese e Madonna delle Tre Porte, oltre a godere della vista sul Sasso Caveoso e sul Casalnuovo.
Se invece vi sentite particolarmente avventurosi, se le condizioni lo permettono è possibile guadare il torrente più a monte, saltando da una roccia all’altra, raggiungendo così, ai piedi della ripida parete rocciosa di Murgecchia, la graziosa chiesa rupestre di Madonna di Monteverde e poi quella della Madonna degli Angioli, ubicata sulla sommità di un’erta altura alla confluenza tra i torrenti Gravina e Jesce, da cui è possibile ammirare i Sassi e il panorama circostante.

N.B.: Questo itinerario, sebbene non lunghissimo, è più impegnativo di una passeggiata tra i Sassi, richiedendo il superamento di dislivelli notevoli e pendenze piuttosto accentuate. Si richiede pertanto un buono stato di salute e un minimo equipaggiamento, a cominciare dalle scarpe, chiuse, comode e con la suola tacchettata. Inoltre, se soffrite di vertigini, questo itinerario potrebbe non essere l’ideale per voi!

Durata minima: 3,5 h.

Difficoltà: media.

 

 

Volete un’anteprima di alcuni dei luoghi che visiteremo nel corso di questo itinerario? Date un’occhiata ai video realizzati da VisitMatera!

 

Ti piace? Condividi! Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePin on Pinterest0